PRENOTA ONLINE ORA

 Giorno:
 Mese:
 Anno:
Notti:
Camere:
Adulti:
Bambini:

Offerte

Godete con l'Hotel Argentina di un rilassante e meraviglioso soggiorno a Roma. Il nostro hotel 3 stelle riserva soluzioni per ogni portafoglio!

vai

Visita Roma

L'Hotel Argentina gode di una posizione molto centrale vicina ai principali monumenti della Capitale Italiana.

vai

dove siamo

L'Hotel Argentina gode di una posizione molto centrale: da una parte c'e' la stazione Termini, la grande arteria di via Nazionale...

vai

 

 

 

VISITA ROMA

L’Hotel Argentina gode di una posizione molto centrale: da una parte c'e' la stazione Termini, la grande arteria di via Nazionale dall'altro, e la splendida area archeologica del Colosseo ai suoi piedi. Raggiunta Piazza della Repubblica a piedi, 350 metri, entriamo nellaBasilica di Santa Maria degli Angeli, ideata da Michelangelo tra il 1563 e il 1566, che ricavò la chiesa dalla parte centrale delle Terme di Diocleziano. All' interno si trova una particolarità: laMeridiana fatta disegnare sul pavimento da Clemente XI nel 1703 per segnalare il mezzogiorno. Attorno, sulle pareti, sono distribuite dodici pale d'altare, tra queste quelle dipinte dal Dominichino, Carlo Marata, da Francesco Romanelli e dal Pomarancio. Usciti sulla piazza s'incontra la Fontana delle Naiadi che venne realizzata nel 1888, a cui si aggiunsero nel 1901 i quattro gruppi bronzei delle ninfe e su mostri marini scolpiti da Mario Rutelli. Mantenendoci sulla destra percorriamo via Emanuele Orlando e subito dopo il Grand Hotel incontriamo la Fontana del Mosè, ideata nel 1587 da Domenico Fontana.

Dall' altra parte della piazza si raggiunge invece la Chiesa di Santa Susanna, costruita sul luogo dove abitava la giovane santa che venne uccisa per aver rifiutato di sposare il figlio dell' imperatore Diocleziano. Da qui torniamo indietro per via Emanuele Orlando, superiamo la fontana e oltrepassati i giardini ci ritroviamo di fronte ad una delle sedi del Polo Museale Nazionale Romano in cui è esposta una vasta collezione di sculture romano elleniche ed un'interessante sezione numismatica, con le monete dell'Impero fino al periodo Medioevale. Usciti dal museo proseguiamo dritti, e lasciata sulla sinistra la Stazione Termini scendiamo per via Cavour per circa cento metri fino al Piazzale dell' Esquilino.

Da qui s'intravede la parte tergale della maestosa basilica di Santa Maria Maggiore. Fondata dal Pontefice Liberio nel 352 d.C dopo aver avuto una visione della Madre di Cristo, restaurata da Sisto III dopo il concilio di Efeso del 431, custodisce gli importanti mosaici medioevali di Jacopo Torriti e numerosi affreschi, tra i quali quelli eseguiti da Guido Reni. Proseguendo per via Cavour ci aspetta la scalinata che conduce alla Chiesa di San Pietro in Vincoli, celebre per ospitare la statua del "Mosè" di Michelangelo all' interno del mausoleo di Giulio II. Una volta usciti proseguiamo per via Eudossiana per raggiungere il Colosseo, il Foro Traiano, l'Arco di Costantino ed il monumento più moderno di Roma,l'Altare della Patria in piazza Venezia.